Skip to content Skip to footer

Comitato Carro

L’Associazione Prospettive rappresenta il centro promotore ed ispiratore del carnevale espresso dalle masserie di Fressuriello, Tabacchi, Penta e Pagliarelle.

Nel 1993, col solo nome della contrada Fressuriello, debutta ufficiale nel carnevale savianese con il carro allegorico “La svalutazione”.

Negli anni successivi ha presentato con la denominazione:
1994: “I pirati”;
1995: “La giostra del circo”;
1996: “Pocahontas”.

Dal 1997 ha assunto la denominazione di “Associazione Prospettive” ed ha presentato:
1997: “I miti del rock”;
1998: “Il gobbo di Notre Dame”;
1999: “Gioco d’azzardo”;
2000: “Dragon Ball” Anno”;
2001: “Noi popolo…siamo burattini”;
2002: “Viaggio verso la pace”;
2003: “Carnavale se chiammava”;
2004: “Lo studio di Walt Disney”;
2005: “La scaramanzia”;
2006: “Apocalisse”;
2007: “Il gladiatore”;
2008: “Didol”;
2009: “Winnie The Pooh”;
2010: “Sognare non costa nulla”;
2011: “Il club dei responsabili”;
2012: “Rio”;
2013: “Madagascar 3”;
2014: ”In questo mondo di ladri”;
2015: ”Il mondo delle favole”;
2016: “Frozen”;
2017: “Spongebob”;
2018: “Gli indimenticabili di Carosello”;
2019: “Italia: la nostra inimitabile patria”;
2020: “OGM… che confusione! Sarà perché vi odio?”;
2021: “Il carnevale viene sospeso a causa della Pandemia da COVID 19”:
2022: “Il carnevale viene sospeso a causa della Pandemia da COVID 19”:
2023: “Stumble Guys”;
2024: “Lilo & Stitch: Fressuriello – Hawaii andata e ritorno”;

Contatta la Redazione

Apocalisse

Prof. Felice Falco

Didol

Winnie The Pooh

Il club dei responsabili

Lilo & Stitch: Fressuriello - Hawaii andata e ritorno

La nostra frazione, con i rioni di Fressuriello, Penta, Tabacchi e Pagliarelle rappresentati nel Carnevale da oltre trent’anni sotto il Vessillo dell’Associazione Socio-Culturale “Prospettive”, con questo carro vuole lanciare un messaggio ben preciso, cercando di impegnarsi quotidianamente per far sì che tutti, bambini, adulti e anziani, si sentano parte di un’unica vera grande famiglia.
Il messaggio che cerchiamo di trasmettere attraverso la nostra macchina da festa prende spunto dalla bellissima storia raccontata nel film d’animazione Disney del 2002 “Lilo & Stich” con protagonista un personaggio molto amato da grandi e piccini, come il tenero STITCH, alieno trovatosi nelle Hawaii.
Per imparare meglio il significato di famiglia, dovremmo essere tutti un po’ hawaiani e tornare tutti un po’ bambini per ripeterci più spesso che Ohana significa famiglia e “FAMIGLIA” significa che nessuno viene abbandonato… o dimenticato… mai. La realizzazione della macchina da festa, sculture, strutture e audio, è rigorosamente “a chilometri zero”, tra maestranze di livello e l’opera dei nostri, soci perché ci teniamo molto a valorizzare l’economia locale.
W il Carnevale di Saviano

La scaramanzia

Praticamente la vita o meglio l’uomo con le sue paure e le sue superstizioni si fa oggetto di espressione artistica per il comitato dell’Associazione Prospettive.
È vero che la diffusione del sapere ha illuminato di molto li cammino dell’uomo permettendogli di uscire dal buio dell’ignoranza che alimentava superstizioni e credenze, ma la cultura non può nulla rispetto alla paura del futuro né tanto meno rispetto alla paura della morte o nei confronti di tutti quei simboli che la credenza popolare ha profondamente stratificato nella coscienza o meglio nel subconscio dell’animo umano come elementi negativi e malefici.
Allora nei confronti di queste paure più che la conoscenza, più che i saperi, più che la scienza valgono amuleti, formule magiche, oggetti particolari i soli che possono nell’immaginario collettivo, scongiurare disgrazie, proteggerci dai malefici, garantirci una sorta di immunità rispetto al male e ai maligni Ed eccoli tutti insieme sul carro dell’Associazione Prospettive i simboli malefici e quelli della scaramanzia: la terrificante morte, la strega, il gatto nero, il gufo, da una parte, il gobbo, il corno, l’aglio etc dall’altra. È solo ignoranza o sono paure fondate? “Non è vero ma ci credo” diceva Peppino De Filippo. Ognuno si regoli come crede, sembrano suggerire gli amici dell’Associazione Prospettive, intanto essi non fanno paura al carnevale o forse solo a carnevale ci si può prendere gioco di loro.

Sognare non costa nulla

Cosa sarebbe la vita senza i sogni, senza illusioni, senza speranza. Chi di noi non ha avuto o non ha un sogno nel cassetto? E chi lo ha detto che i sogni sono pura fantasia e che rimangono tali e basta? Il rione Sirico, per esempio col suo carro ci dimostra il contrario. Altrettanto ci suggerisce il comitato Prospettive che con la sua costruzione allegorica ci invita a sognare, tanto non costa nulla, come recita segnatamente il titolo.
E sognare è tanto più necessario quanto più difficile e triste è la realtà che ci circonda. Ed eccolo in tutta la sua tranquilla pacatezza il sognatore a dominare nella parte centrale l’insieme allegorico mentre nella parte finale gli elementi che hanno attinenza con il sonno e i sogni, vale a dire i comodini, ma soprattutto i tanti cassetti dai quali tirar fuori ora questo ora quest’altro sogno.
Ed eccoli i contenuti di questi sogni, rappresentati dai tanti jolly e i tanti pupazzetti che arricchiscono il carro. Il sogno come sinonimo di fantasia, dunque, rappresenta quella capacità propria dell’uomo che è capace di trasfigurare la realtà fino a mutarla e a cambiarla completamente. L’uomo però deve sempre fare i conti con il reale; ed è questo il messaggio che quelli dell’Associazione Prospettive intendono lanciare con quell’orologio in posizione quasi minacciosa, quello che nell’espressione dialettale chiamavamo con maggiore puntualità “sveglia”. Sognare non costa nulla, è vero, neanche divertirsi con il nostro carnevale che ci permette di dare sfogo alla nostra fantasia e di vivere qualche momento da sogno, l’importante è non allontanarsi mai dalla realtà che rimane pur sempre lo spazio con il quale dobbiamo fare i conti nell’inseguire sogni e alimentare speranze.

Madagascar

Anche per questa edizione del carevale savianese l’Associazione Prospettive Fressuriello si ispira, come lo scorso anno, ad un cartone di animazione che vede gli animali protagonisti di vicende narrative finalizzate sia al puro e semplice divertimento ma anche a trasmettere messaggi di valenza civile e sociale.
Vedere rappresentati in un insieme allegorico su un carro personaggi di racconti fantastici visti al cinema o in televisione genera sicuramente nei bambini una emozione particolare, ma il contenuto narrativo di una storia non può non sollecitare, in un pubblico più adulto, riflessioni più profonde sul suo significato e sul messaggio in essa contenuto.
Queste sostanzialmente le ragioni che hanno portato quest’anno il Comitato alla decisione di rappresentare sul carro le avventure del cartone “Madagascar” cogliendo anche l’occasione della nuova versione della vicenda dal titolo “Madagascar 3”. Eccoli dunque sul carro i protagonisti di questa storia che si muove sul filo dell’improvvisazione, dell’occasionalità e del paradosso, fuori da ogni logica razionale e che sottolinea il forte desiderio di avventura, la voglia di vivere emozioni sempre nuove, di muoversi nella vita liberi da schemi stereotipati o convenzionali.
Ad UR aprire il carro la giraffa Melman, seguita al lato dall’ippopotamo Gloria, al centro la zebra Marty affiancata dai pinguini mentre nella parte alta del carro, in posizione dominante, il re della foresta, Alex il leone.
Un insieme allegorico dunque in perfetta sintonia con il clima carnevalesco che altro non esprime se non l’allegria, la spensieratezza, la voglia di evadere, sia pure per uno spazio di tempo limitato, dalle preoccupazioni della vita quotidiana. Quello dell’associazione Prospettive Fressuriello è dunque un palese invito a tuffarsi nell’atmosfera del carnevale e a liberare la propria mente da ogni altro pensiero che non sia quello di unirsi agli altri per dar vita ad un momento di serenità e di gioia da vivere insieme.

In questo mondo di ladri

Una scelta di contenuto dal sapore fortemente pessimistico reso ancora più aspro da un titolo che suona come un’autentica rassegnazione quello scelto dal Comitato Cerreto Aliperti: intrigo, malaffare, corruzione, criminalità diffusa, malapolitica, spreco irresponsabile di denaro pubblico etc. caratterizzano ormai la nostra società. In questo mondo di ladri, sembra vogliano dire gli amici
dell’Associazione Prospettive, è sempre più difficile ritrovare la serenità giusta per godere del bene prezioso della vita.

Il mondo delle favole

L’associazione Prospettive si affaccia al carnevale savianese di quest’anno con un carro allegorico ispirato al mondo delle favole, colori forti e vibranti fanno da sfondo al progetto realizzato dall’artista giulio ambrosino.
Tutti i personaggi presenti ci proiettano nel fantastico mondo delle favole nel quale troviamo “LA BELLA E LA BESTIA” “ PETER PAN” “PINOCCHIO” ecc.
Il tema è un richiamo alla realtà in quanto negli ultimi tempi si da più importanza ad aspetti negativi e non alle cose belle della vita, l’obbiettivo è quello di trasportare gli adulti nel mondo dei bambini ovvero un mondo in cui si cerca di trovare sempre il lato positivo.
Il comitato Augura a tutti di guardare il futuro con occhi sognanti e con forte spirito di speranza proprio come i personaggi che si trovano nelle favole.

Frozen

l Carro rappresenta la storia della Principessa Anna che va alla ricerca della sorella/Regina Elsa, reclusasi in un castello di ghiaccio lontano dalla città dopo essere stata accusata di stregoneria per via dei suoi poteri. Elsa è nata infatti con il potere di controllare il ghiaccio e la neve; una volta rivelata questa dote, che doveva essere tenuta nascosta, involontariamente la neo-Regina condanna Arendelle ad un inverno perenne che Anna è decisa a far finire. Ma una volta trovata la sorella, non tutto andrà come sperato…
Una grande storia che tratta temi importanticome il sacrificio, il tradimento, l’amicizia e l’Amore: “Vale la pena sciogliersi per qualcuno…” …per qualcuno, e quindi per amore, vale la pena sciogliersi e si riesce a sciogliere anche l’inverno perenne che congela il regno di Arendelle. L’amore può tutto, questo il messaggio che vuole rappresentare il comitato.

Spongebob

Anche quest’anno l’associazione prospettive riconferma la tendenza degli ultimi anni per la scelta del tema da rappresentare e si rivolge ai più piccoli prendendo ispirazione dal fantastico mondo di Spongebob. Il carro allegorico, infatti, riproduce la cittadina immaginaria di Bikini Bottom, ambientata sul fondo dell’oceano e abitata da creature marine che vivono in un mondo simile a quello umano. In questo scenario vive il personaggio principale Spongebob, una spugna allegra e spensierata e i suoi amici Squiddi, Patrick, Sandy, la sua lumaca marina Snady e infine il suo capo Mr. Krabs. La grande popolarità di questo cartone animato, la sua giovialità e festosità e i suoi colori vivaci ben si prestano all’atmosfera tipica del carnevale savianese e faranno in modo di coinvolgere non solo i più piccoli ma tutti coloro che parteciperanno.

Gli indimenticabili di Carosello

Il comitato Associazioni Prospettive Fressuriello dedica il carro 2018 a un classico della televisione italiana: gli indimenticabili di Carosello, un insiemedi personaggi che hanno fatto la storia del programma andato inonda tra li 1957 e li 1977. Un chiaro omaggio ai ricordi delle vecchie generazioni, che da piccole venivano letteralmente catturate dalle vicende dei vari Calimero, Topo Gigio, l’Omino coi baffi, Jo Condor, li Vigile concilia, Grisù. Il tema richiama, naturalmente, la leggerezza e al comicità degli sketch di Carosello che, insieme agli intermezzi musicali, si rifanno anche agli ingredienti principali del carnevale, ovvero la spensieratezza, il divertimento e la musica. Sul carro sono rappresentati i personaggi principali, daCalimero a Jo Condor, con un gigantescoTopo Gigio a chiudere la parata dei pupazzi animati.

Italia: la nostra inimitabile patria

Da Levante a Ponente, da Settentrione al Meridione, sempiterno sarà il tuo nome, ITALIA ,madre e nutrice di geni che hanno reso duraturo nella memoria il tuo nome. Oh Italia, da Dante a Garibaldi, fucina di geni e grandi personaggi illimitati nella conoscenza, eterna sarà la tua gloria e immortale la tua fama. Madre di sommi poeti, abili artisti, esimi musicisti e superbi condottieri, il tuo nome, “ITALIA”, resterà imperituro nella memoria dei popoli.
Con questo tema abbiamo voluto rivalutare e rivalorizzare l’arte, i grandi geni e illustri personaggi del nostro bel paese. Una rivisitazione di opere, immagini, luci e colori che leghi passato, presente e futuro della nostra amata terra. Un paese di geni che la storia l’ha scritta, la canta e la fa. Non meravigliatevi di ritrovare Dante affacciato al Colosseo o Pulcinella sulla torre di Pisa: gli italiani sono stati, sono e saranno sempre un popolo che si riconosce UNITO nella stessa cultura, nella stessa lingua e, soprattutto, nel patrimonio artistico che lo rende unico al mondo. Prendendo spunto da questo tema abbiamo cercato di raccontarvi di un’Italia ancora “VIVA”, di un popolo e di una nazione che non molla mai, che non si arrende alle difficoltà. È ancora vivo, dentro di noi, un sentimento di ammirazione e di entusiasmo verso le meraviglie che ci offre il nostro amato paese.

OGM... che confusione! Sara perche vi odio?

W la pappa col pomodoro. Gli ortaggi non impareranno di certo a cantare, ma gli OGM, organismi geneticamente modificati, qualche brutto sogno potrebbero provocarlo. Un gene mangia gene: tutto sembra un vero e proprio attentato alla vita, ecco un nuovo e sofisticato inquinamento dei cibi, un ripudio della genuinità.

Si modifica il mais che serve per alimentare gli animali, che però finiscono nei nostri piatti come carne e come alimenti derivati e non si sa quanto modificheranno anche noi. Si teme ormai ogni giorno un nuovo attentato alla nostra salute proprio dalla tavola che per prima dovrebbe garantirci la salute. – Il Comitato

Stumble Guys

Il Comitato Rione Fressuriello – Ass. Prospettive, presenta il tema carro “Stumble Guys.. voglia di leggerezza.”
“Stumble Guys è un videogame, nato di recente sugli smartphone, ed è un cosiddetto “battle royale game”. In pratica, ci si unisce a un’altra trentina/sessantina di partecipanti per essere proiettati in un mondo immaginario, in cui superare alcune prove. Per rendere l’idea, basterà ricordarsi della formula di Takeshi’s Castle: il format orientale trasmesso anche dalle emittenti televisive italiane durante gli anni ‘90, dove spericolati protagonisti prendevano parte a delle gare, un po’ folli, per il divertimento del pubblico, ruzzolando freneticamente in scenari buffi. Abbiamo scelto questo tema per ricordarci, come diciamo nel titolo della nostro carro, che la vita ha bisogno di leggerezza. Affaticamento, stanchezza, ansia e cattivo umore… questi sintomi spesso suonano familiari durante le nostre intense giornate, barcamentati tra lavoro, vita privata e sociale. Tutto questo sfocia in uno stato di malessere generale che si manifesta, spesso, con sintomi psicofisici. Se consideriamo una definizione più ampia di salute, come stato di benessere e non solo come assenza di malattia, molti di noi sembrano vivere questo stato
di inquietudine generalizzato come risultato dell’adattamento alla routine quotidiana. “Leggerezza”, come quella che contraddistingue i nostri amici di Stumble Guys; leggerezza intesa come il togliere peso, in un’accezione che non può che essere sana per il corpo e per la mente. In un’epoca in cui siamo attratti da parole belle, cariche di positività come resilienza, felicità, trascendenza, ecco che la «leggerezza» offre forse l’approccio più armonico e completo dell’esistenza proprio perché le comprende tutte. Imparare a vivere con leggerezza significa stare (meglio) nei propri panni, ritrovare il gusto della meraviglia e, soprattutto, riposizionarsi su cosa è davvero essenziale.